SERVICES

Culmv, salari a rischio: a Genova camalli verso lo sciopero

Genova - Stato di agitazione per i portuali della Compagnia Unica. L’8 gennaio si riunirà l’assemblea dei soci che valuterà «le più opportune iniziative sindacali» da mettere in pratica.

Genova - Stato di agitazione per i camalli della Culmv. I portuali della Compagnia Unica potrebbero scendere in piazza dopo che durante l’incontro programmato ieri a Palazzo San Giorgio «non sono stati fatti passi in avanti per garantire ai vertici della Culmv di poter far fronte al pagamento degli stipendi», denunciano Filt-Cgil, Fit-Cisl e Uiltrasporti. Il motivo per cui la Compagnia è tornata ad avere problemi contabili non è unicamente determinato, secondo quanto circola in banchina, da ritardi dei terminalisti nel pagamento delle giornate lavorate.

A questo si aggiungerebbe un braccio di ferro tutto commerciale tra i camalli e alcuni terminal su alcune partite in sospeso legate a trattenute sui corrispettivi delle giornate lavorate, così come una serie di arretrati che la Culmv a sua volta dovrebbe corrispondere all’agenzia di fornitura di lavoro interinale Intempo. Se entro lunedì prossimo l’Autorità di sistema portuale di Genova-Savona non troverà una soluzione, il giorno successivo si riunirà l’assemblea dei soci che valuterà «le più opportune iniziative sindacali» da mettere in pratica.

Hai poco tempo?

Ricevi le notizie più importanti della settimana

Iscriviti ››