SERVICES

Toninelli attacca Roncallo: «Valuteremo azioni disciplinari»

Roma - «Darò mandato alle strutture del mio ministero di valutare eventuali accertamenti di natura disciplinare».

Roma - «Nessuna Autorità di sistema portuale italiana può arrogarsi prerogative che travalicano le sue funzioni amministrative. Darò mandato alle strutture del mio ministero di valutare eventuali accertamenti di natura disciplinare. Non ho emanato alcun decreto di chiusura dei porti perché non serve, non essendo alcun porto italiano interessato alle operazioni e non avendo il Mrcc (Maritime rescue coordination centre) italiano coordinato i soccorsi». Lo afferma il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Danilo Toninelli in relazione alla vicenda migranti.

Paita attacca Salvini
«È difficile trovare parole più appropriate per esercitare il proprio ruolo e chiarire poi con parole semplici quanto precise che i porti sono aperti perché non risultano atti contrari del ministero dei Trasporti, mentre il Viminale può solo vietare lo sbarco». Lo ha detto la deputata del Partito Democratico Raffaella Paita commentando le parole della presidente dell’Autorità di Sistema Portuale del Mar Ligure Orientale Carla Roncallo, la quale aveva risposto all’appello di alcuni consiglieri che invocavano l’apertura del porto della Spezia, porto di Exodus, per accogliere i 49 migranti di Sea Watch. «È evidente che Salvini sta usurpando poteri di altri, che per ignavia glielo lasciano fare. La sensibilità di una donna in certi casi vale più di centinaia di dichiarazioni» ha aggiunto Paita.

Hai poco tempo?

Ricevi le notizie più importanti della settimana

Iscriviti ››