SERVICES

Palenzona: «A Genova porto chiuso? Colpa dei genovesi...»

Cernobbio - «Il porto di Genova si è fermato? Il problema è che si è fermato anche a causa dei genovesi». Così Fabrizio Palenzona, presidente della Conftrasporto, al Forum internazionale della confederazione, in corso a Cernobbio.

Cernobbio - «Il porto di Genova si è fermato? Il problema è che si è fermato anche a causa dei genovesi. I genovesi piangono sempre». Così Fabrizio Palenzona, presidente della Conftrasporto, al Forum internazionale della confederazione, in corso a Cernobbio. «Guardo qui in platea il direttore della Dogana, Benedetto Mineo. La Dogana in questi ultimi anni ha fatto grandi passi in avanti, offrendo la possibilità di operare anche di notte. Il problema è che a Genova di notte non si vuole lavorare, perché costa troppo. I genovesi vogliono avere il boccone grande come la bocca, e invece il boccone dovrebbe essere grande come l’Italia», ragiona Palenzona in relazione al problema dei ritardi in Italia sul fronte delle infrastrutture e dello sviluppo della logistica, dove spesso a rallentare ci possono essere anche, oltre ai temi noti come burocrazia e schizofrenia dei vari governi in tema di grandi opere, le «camarille locali».

Hai poco tempo?

Ricevi le notizie più importanti della settimana

Iscriviti ››