SERVICES

«Ponte nel 2020 o qualcuno spiegherà»

Genova - «Quel ponte deve essere finito nel 2020 o qualcuno dirà alla città di Genova per quale ragione non è pronto». Il presidente della Regione Giovanni Toti a margine del forum internazionale “Nuovo artico, vecchio Mediterraneo”, risponde così sui tempi necessari per la ricostruzione di ponte Morandi

Genova - «Quel ponte deve essere finito nel 2020 o qualcuno dirà alla città di Genova per quale ragione non è pronto». Il presidente della Regione Giovanni Toti a margine del forum internazionale “Nuovo artico, vecchio Mediterraneo”, risponde così sui tempi necessari per la ricostruzione di ponte Morandi: «Quando tutto è cominciato - ricorda Toti - ho detto che il percorso che la Regione aveva intrapreso avrebbe consentito di avere un ponte al massimo in 15 mesi. Il governo ha scelto un altro percorso, la clessidra corre, c’è chi si assume la responsabilità delle proprie scelte ma noi siamo qui a collaborare in ogni modo possibile». Toti accoglie come un buon segnale la notizia dell’avvio della demolizione il 15 dicembre data dal sindaco Bucci: «È una buona notizia e mi auguro che tutto l’iter del decreto e le assegnazioni dei lavori vadano a buon fine. Abbiamo aspettato tanto, abbiamo lavorato molto a un decreto che per alcuni lati è migliorato e per altri mi lascia tutti i dubbi dell’origine. Mi auguro - conclude Toti - che tutto questo avvenga davvero perché la città ha bisogno di un segnale».

Hai poco tempo?

Ricevi le notizie più importanti della settimana

Iscriviti ››