SERVICES

Alis ricorre al Tar sui contributi richiesti da Art

Roma - Alis affiancherà le aziende associate che presenteranno nei prossimi giorni ricorso al Tar contro la delibera dell’Art su “Misura e modalità di versamento del contributo dovuto all’Autorità di Regolazione dei Trasporti per l’anno 2019”.

Roma - Alis affiancherà le aziende associate che presenteranno nei prossimi giorni ricorso al Tar contro la delibera dell’Art su “Misura e modalità di versamento del contributo dovuto all’Autorità di Regolazione dei Trasporti per l’anno 2019”. La decisione è stata assunta nel corso del Consiglio Direttivo di Alis, spiega una nota. «Consideriamo tale imposta dello 0,6 per mille - ha dichiarato il direttore generale di Alis Marcello Di Caterina - un ulteriore balzello insostenibile per il comparto del trasporto intermodale che, anche nell’attuale momento non positivo per lo stato di salute dell’economia italiana, riveste un ruolo primario nel tessuto produttivo ed imprenditoriale del Paese. Le motivazioni addotte dall’Art - prosegue Di Caterina - per sostenere l’introduzione di tale contributo richiesto alle grandi aziende del settore, quali l’accesso equo e non discriminatorio alle infrastrutture, la riduzione delle tariffe ferroviarie e dei pedaggi autostradali, sono assolutamente insufficienti a giustificare una misura di tale portata, specialmente in una fase recessiva dell’attuale situazione economica».

Hai poco tempo?

Ricevi le notizie più importanti della settimana

Iscriviti ››