SERVICES

Soldi cinesi per la nuova autostrada in Serbia

Roma - La China Communications Construction Company (CCCC) ha avviato i lavori per la costruzione di un altro segmento vitale della nuova autostrada serba E763, nei pressi della città di Cacak, nella Serbia centrale.

Roma - La China Communications Construction Company (CCCC) ha avviato i lavori per la costruzione di un altro segmento vitale della nuova autostrada serba E763, nei pressi della città di Cacak, nella Serbia centrale.
La cerimonia per l’inizio dei lavori sulla sezione da oltre 30 chilometri tra Preljina e Pozega della nuova autostrada si è svolta nei pressi del villaggio di Pakovrace, circa 150 chilometri a sud della capitale serba Belgrado. All’evento hanno partecipato il presidente serbo Aleksandar Vucic, alcuni membri del governo di Belgrado, il presidente della CCCC, Song Hailiang, l’ambasciatore cinese in Serbia, Chen Bo, e diversi funzionari locali. Nel suo discorso, Vucic ha detto che diverse compagnie cinesi sono già al lavoro sulla nuova autostrada E763 e che la nuova sezione promette di essere la più difficile da costruire in quanto comprende 12 chilometri di gallerie e oltre 30 ponti. Il presidente serbo ha spiegato che la nuova arteria autostradale è importante sia per gli investitori che per i residenti locali, poichè darà nuova vita ai villaggi e alle città vicine. Vucic ha annunciato che la Serbia intende completare il rimanente tratto di 107 chilometri dell’autostrada tra Pozega e il Montenegro in collaborazione con alcune compagnie cinesi.

Il presidente della CCCC, Song Hailiang, ha ringraziato il governo serbo per aver affidato alla propria compagnia questo importante progetto e si è impegnato a completare l’autostrada consegnando un prodotto di massima qualità, rispettando le scadenze concordate. «Speriamo che l’E763 incrementi lo sviluppo economico del Paese e porti prosperità al popolo serbo per un futuro migliore», ha detto Song. Secondo Zorana Mihajlovic, Ministro dell’Edilizia, dei Trasporti e delle Infrastrutture, la nuova sezione rappresenterà una delle più importanti lungo l’intero corridoio autostradale. La rappresentante politica serba ha sottolineato che l’opera in costruzione avrà un enorme impatto sullo sviluppo economico di questa parte del Paese balcanico. «Ringrazio la Cina per aver riconosciuto quanto sia importante per noi questa autostrada, allo stesso modo in cui la Serbia ha riconosciuto l’importanza dell’Iniziativa Belt & Road ed è diventata uno dei primi Paesi al mondo ad abbracciare questo progetto globale», ha detto il ministro serbo.
La sezione autostradale tra Preljina e Pozega costerà 450 milioni di euro (502 milioni di dollari USA) ed è finanziata da un prestito concesso alla Serbia dalla Export-Import Bank of China. La nuova autostrada E763 si estenderà per oltre 250 chilometri da Belgrado fino al confine con il Montenegro. Secondo i piani del governo serbo, l’autostrada prevederà una biforcazione all’altezza di Pozega, da dove partirà una nuova sezione che porterà fino al confine con la Bosnia ed Erzegovina.

Hai poco tempo?

Ricevi le notizie più importanti della settimana

Iscriviti ››