SERVICES

Le attività del gruppo Fs in sessanta Paesi del mondo / SCHEDA

Roma - Da Arabia Saudita a Turchia, da Stati Uniti ad Algeria passando per Sud Africa, Russia, Germania e Thailandia. Sono una sessantina i Paesi dove le Ferrovie dello Stato operano.

Roma - Da Arabia Saudita a Turchia, da Stati Uniti ad Algeria passando per Sud Africa, Russia, Germania e Thailandia. Sono una sessantina i Paesi dove le Ferrovie dello Stato operano tramite partnership, joint venture e la business unit Fs International, creata a giugno 2018 con l’obiettivo di promuovere la vendita del know-how professionale e tecnologico del gruppo all’estero. L’intesa, raggiunta oggi tra Trenitalia Uk - società controllata al 100% da Trenitalia (Gruppo Fs Italiane) - e FirstGroup per l’aggiudicazione del franchise ferroviario della West Coast inglese (70% FirstGroup, 30% Trenitalia Uk) è solo l’ultima di un più ampio piano di sviluppo internazionale del Gruppo che impiega già l’8,6% della propria forza lavoro fuori dall’Italia, con una quota pari al 15% dei propri ricavi conseguita nei mercati esteri, pari a 1,4 miliardi di euro.
Guardando al piano industriale 2019-2023 di Fs, è evidente come il gruppo preveda un crescente impegno oltre i confini nazionali. A questo scopo è stata creata Fs International che offre al mercato internazionale sviluppo, gestione e manutenzione di linee ferroviarie ad alta velocità e convenzionali, sistemi metropolitani di mobilità integrata, infrastruttura, merci e logistica e consulenza/formazione caratterizzati da soluzioni cost-effective. Nello specifico, il piano di sviluppo Fs International prevede un deciso incremento dei profitti realizzati in ambito internazionale, arrivando a fatturare nel 2023 circa 231 milioni di euro (nel 2027 saranno 408 milioni) e con un Ebit margin in linea con quello di Gruppo FS. Queste alcune delle attività principali del gruppo nei diversi continenti:

EUROPA


Austria: partner importante per quanto riguarda la cooperazione in uno dei più importanti progetti infrastrutturali in corso in Europa: il traforo del Brennero. Qui si sta costruendo quello che sarà in futuro il collegamento ferroviario sotterraneo più lungo al mondo: la galleria ha una lunghezza di 55 km e, in prossimità di Innsbruck, sarà collegata in sotterraneo all’esistente circonvallazione, raggiungendo quindi complessivamente una lunghezza di 64 km.
Francia: Trenitalia opera in Francia attraverso la controllata Thello, che svolge servizi passeggeri notturni Parigi-Milano-Venezia e collegamenti diurni da Milano a Genova, Nizza e Marsiglia. Il fatturato è stato pari a 41 mln con 95 dipendenti. Trenitalia, eventualmente anche tramite Thello, è pronta ad operare nel mercato dell’Alta Velocità (sulle tratte Parigi-Bruxelles e Parigi-Milano) e in quello dei servizi passeggeri di lunga distanza, transfrontalieri e regionali.
Germania: Ferrovie dello Stato Italiane è presente con Netinera Deutschland, acquisita da Deutsche Bahn. Il gruppo Netinera offre servizi passeggeri su ferro e su gomma ed è il secondo operatore nel trasporto regionale tedesco; conta 3.114 dipendenti e nel 2017 ha raggiunto un fatturato di 620 milioni di euro.
Grecia: Trainose, l’operatore ferroviario greco che fornisce servizi di trasporto merci e passeggeri ha 618 dipendenti e un fatturato di 121 milioni di euro.
Olanda: FS Italiane, tramite la controllata Busitalia, ha acquisito dalle Ferrovie Olandesi (NS) la società Qbuzz, terzo operatore di trasporto pubblico locale nel paese. La società che gestisce i servizi su gomma e tram nelle aree di Utrecht, Groningen e Drenthe ha 1.869 addetti ed ha registrato un fatturato di circa 200 milioni nel 2017; con una flotta di 614 bus e 26 tram ha trasportato 90 milioni di passeggeri.
Regno Unito: Trenitalia UK - nel 2017 - ha completato l’acquisizione di c2c (city to coast) impresa ferroviaria che opera tra Londra e l’Essex e che gestisce 25 stazioni. La società che ha 670 impiegati ha conseguito, nel 2017, ricavi per 203 milioni. Raggiunta l’intesa, tra Trenitalia Uk e FirstGroup per l’aggiudicazione del franchise ferroviario della West Coast inglese.
Fs ha attività anche in Polonia, Serbia, Albania, Bosnia Erzegovina, e opera, inoltre, in Croazia, Bulgaria e Romania realizzando studi di fattibilità e di progettazione nell’ambito dei Core corridors europei TEN-T.

MEDIO ORIENTE E NORD AFRICA

Arabia Saudita: in partnership con un consorzio di aziende (Ansaldo STS e Alstom), FS, con FS International, si è aggiudicatala la gara per la gestione di quattro delle sei linee (105 km dei 176 km complessivi) della metro di Riyadh.
Oman: Italferr ha completato negli anni passati la progettazione preliminare della nuova rete ferroviaria dell’intero Stato, circa 2.244 km.
Turchia: il gruppo nel maggio 2017 ha firmato con TCDD (ferrovie turche) un MoU ad ampio spettro, per mezzo del quale FS International ha portato avanti i lavori del Joint Working Group misto italo-turco. Anche Italcertifer ha consolidato la propria presenza nel Paese, certificando numerose linee AV e convenzionali.
Egitto: FS Italiane, dopo aver effettuato dal 2008 al 2014, l’attività di shadow management per l’attuazione del Piano di ristrutturazione delle Ferrovie (ENR), ha vinto la gara lanciata dalla Banca Mondiale per la consulenza sulla riforma del settore ferroviario. Attraverso Italferr il Gruppo è presente con due commesse.
Tunisia: Italferr ha ricevuto dall’Unione del Maghreb Arabo (UMA) l’incarico per le prestazioni relative allo Studio di Fattibilità della riabilitazione ed ammodernamento della linea ferroviaria Trans-Magrebina.

AFRICA

Repubblica Democratica del Congo: Italferr, in raggruppamento con ED.IN, ha sviluppato la revisione del progetto definitivo del ponte stradale ferroviario sul fiume Congo, lungo oltre 1.500 metri, tra le città di Brazzaville e Kinshasa.
Sudafrica: FS International, in consorzio con partner locali, ha ricevuto la lettera di aggiudicazione della gara di progettazione, costruzione e gestione di un terminal intermodale a Johannesburg. -

ASIA PACIFICO


India: FS Italiane ha sottoscritto (gennaio 2017) un Memorandum of Understanding (MoU) di cooperazione con le Ferrovie Indiane (Indian Railways), focalizzato prevalentemente nel miglioramento dei livelli di sicurezza della Rete indiana.
Thailandia: FS International sta partecipando alla gara per “High Speed Rail Link 3 Airports Project”, un progetto di collegamento dei tre aeroporti principali del Paese.

CIS - Comunità Stati Indipendenti (ex URSS)

Russia; FS Italiane ha firmato (2016) un Memorandum of Understanding con le ferrovie russe, Rossiyskie Zheleznye Dorogi (RZD), che prevede la collaborazione per la costruzione di linee alta velocità in Russia, lo sviluppo commerciale di stazioni ferroviarie e di nuovi traffici merci Italia-Russia, nonchè collaborazioni in Paesi terzi.


SUD E CENTRO AMERICA


Costa Rica: FS Italiane ha sottoscritto (2017) un MoU con il Ministero dei Trasporti e resta interessata allo sviluppo di progetti ferroviari nel Paese

Hai poco tempo?

Ricevi le notizie più importanti della settimana

Iscriviti ››