SERVICES

Terremoto a Taiwan, sei morti accertati. Si cercano sopravvissuti

Taipei - Continuano le ricerche di possibili sopravvissuti a Hualien, la città orientale di Taiwan più colpita dal forte terremoto di magnitudo 6,4 che ha causato almeno sei morti e 256 feriti.

Taipei - Continuano le ricerche di possibili sopravvissuti a Hualien, la città orientale di Taiwan più colpita dal forte terremoto di magnitudo 6,4 che ha causato almeno sei morti e 256 feriti. Al momento sono ancora disperse 76 persone. I soccorritori sono ostacolati dalla forte ondata di freddo che ha investito la zona in cui oltre 600 militari e 750 tra vigili del fuoco e poliziotti. Secondo quanto comunicato dal ministro dalla Protezione civile locale sono 277 le persone tratte in salvo.

Il premier, Lai Ching-de, ha annunciato aiuti pari a 8,3 milioni di euro per le vittime e per i familiari, che saranno usati per risarcimenti, alloggi provvisori e medicinali. La presidente taiwanese, Tsai Ing-wen, ha assicurato che continueranno gli sforzi finché ci sarà la minima possibilità di trovare sopravvissuti. Il terremoto ha danneggiato diverse infrastrutture, tra cui due ponti e varie strade. A questo proposito, il premier ha assicurato che sono già iniziati i lavori di riparazione e «un ritorno alla normalità» avverrà a breve. Tra gli edifici distrutti dal sisma, l’hotel Tongshuai, dove tre dipendenti sono rimasti intrappolati tra le macerie: due di loro sono stati salvati dopo 15 ore di lavoro, mentre il terzo, una donna, non è riuscita a sopravvivere. Altro edificio molto danneggiato il Centro residenziale commerciale Yunmencuidi di 12 piani, che ospitava un ristorante e che si è inclinato di quasi 45 gradi a causa della potenza della scossa, e l’Hotel Meilun, dove si concentrano la gran parte delle persone finora disperse. Decine di persone sono state tratte in salvo con scale e corde, ma dalle macerie sono stati estratti quattro cadaveri. In un altro hotel seriamente danneggiato, il Marshal, almeno due persone sono morte a causa del crollo di un piano basso e non ci sarebbero altre persone intrappolate. Tra i feriti ci sono 33 stranieri, ma nessun italiano. Le zone più colpite sono le periferie nord-orientali di Hualien, la scossa è stata avvertita in tutto il Paese, compresa la capitale Taipei.

Hai poco tempo?

Ricevi le notizie più importanti della settimana

Iscriviti ››