SERVICES

La Marina militare turca continua a bloccare la Saipem 12000

Nicosia - La Marina militare turca continua a impedire alla nave per prospezioni petrolifere in mare Saipem 12000 (piattaforma mobile) di raggiungere l’area di trivellazione nella Zona Economica Esclusiva di Cipro.

Nicosia - La Marina militare turca continua a impedire alla nave per prospezioni petrolifere in mare Saipem 12000 (piattaforma mobile) di raggiungere l’area di trivellazione nella Zona Economica Esclusiva di Cipro. Lo ha riferito il portavoce del governo cipriota, Nicos Christodoulides, alla tv di Stato Rik, rilanciata dall’Associated Press, precisando che la nave è ferma a circa 30 miglia (50 chilometri) dalla destinazione, al largo della costa meridionale dell’isola, dove la nave ha in programma attività di perforazione per conto di Eni. Secondo Christodoulides, la Marina turca sta impedendo anche ad altre imbarcazioni di avvicinarsi all’area, citando manovre militari. La notifica da parte di Ankara per simili operazioni nella zona scade il 22 febbraio ma per Nicosia questa viola il diritto internazionale. Cipro ed Eni, ha concluso, sono impegnati per assicurare che le trivellazioni procedano.

Hai poco tempo?

Ricevi le notizie più importanti della settimana

Iscriviti ››