SERVICES

Reclutamento illegale di marittimi, due italiani denunciati

Manila - Due cittadini italiani tre filippini sono stati denunciati con l’accusa di gestire un’agenzia di reclutamento illegale di equipaggi.

Manila - Due cittadini italiani tre filippini sono stati denunciati (e non arrestati come inizialmente riportato dalla stampa locale) con l’accusa di gestire un’agenzia di reclutamento illegale di equipaggi. L’azienda, secondo le accuse, assumeva marittimi stranieri pur non avendo alcun permesso o licenza operativa. Il National Bureau of Investigation delle Filippine ha confermato che i filippini Henry James Avecilla, Judith Cabrera e Lucky Philip Cabrera e gli italiani Sergio Costantini e Maurizio Caselli sono stati denunciati. Sono tutti partner della True Alliance Shipping Corp.

Gli investigatori sono intervenuti dopo che Leopoldo Arcilla Sr, presidente e direttore generale di Eagle Clarc Shipping Philippines Inc, ha accusato gli italiani di utilizzare un’agenzia chiamata Oceanus Maritime Crewing Services Inc per invogliare ex dipendenti a lavorare per loro. Uno degli arrestati avrebbe ammesso che la compagnia non aveva ottenuto la licenza dall’Agenzia per l’occupazione filippina all’estero. Secondo l’accusa, i cinque avrebbero utilizzato falsi documenti.

Hai poco tempo?

Ricevi le notizie più importanti della settimana

Iscriviti ››