SERVICES

Incidenti marittimi, l’8% dipende da un guasto tecnico

Ad affermarlo è uno studio condotto e presentato dalla Sirc (Seafarers International Research Centre) l’organizzazione che fa parte della School of Social Sciences dell’Università di Cardiff.

Quasi l’8% degli incidenti marittimi sarebbe causato da cosiddetti “guasti tecnici”. Ad affermarlo è uno studio condotto e presentato dalla Sirc (Seafarers International Research Centre) l’organizzazione che fa parte della School of Social Sciences dell’Università di Cardiff, fondata nel 1995 con lo scopo di condurre ricerche sui marittimi, in particolare su questioni chiave quali l’occupazione, la salute e la sicurezza. Sirc ha analizzato oltre 600 incidenti in mare avvenuti negli ultimi quindici anni.

In particolare è stata condotta una ricerca che ha previsto l’esame al dettaglio di report investigativi provenienti da più paesi del mondo quali Regno Unito, Stati Uniti, Nuova Zelanda, ma anche Germania e Danimarca, riguardanti 693 incidenti marittimi avvenuti tra il 2002 e il 2016.

Ma cosa si intende per guasto tecnico? E quali sono state le reali cause di questi incidenti? La categoria “guasto tecnico” può includere, infatti, diverse fattispecie. La mancanza di un’adeguata gestione del rischio, ad esempio, è stata individuata quale causa principale di tutti gli episodi in questione, rappresentando la causa diretta nel 17% dei casi e una causa concorrente nel 27,1%.
Acquista una copia digitale dell’Avvisatore Marittimo per continuare la lettura

Hai poco tempo?

Ricevi le notizie più importanti della settimana

Iscriviti ››