Coronavirus, attracco negato alla Msc Meraviglia

La nave da crociera si è vista rifiutare il permesso di attracco in Giamaica e alle Isole Cayman

Genova - La nave della Msc Crociere con 4.500 passeggeri e 1.600 persone di equipaggio rifiutata da due porti per il timore di contagio Roma, 26 feb. (Adnkronos) - Si rischia un nuovo caso Westerdam. La nave da crociera Msc Meraviglia, con 4.500 passeggeri e 1.600 membri di equipaggio si è vista rifiutare il permesso di attracco in Giamaica e alle Isole Cayman, dopo aver riportato un caso di influenza a bordo. Secondo quanto riporta il New York Times, la Msc Meraviglia è giunta da Miami a Ocho Rios, in Giamaica, martedì mattina. Dopo che il comandante ha riferito di un caso di influenza tra uno dei membri dell'equipaggio, le autorità giamaicane hanno negato lo sbarco, temendo un contagio da coronavirus. La nave, dopo avere atteso in rada per quasi quattro ore, ha quindi proseguito per Georgetown, alle Isole Cayman, successiva tappa della crociera. Anche in questo caso, le autorità sanitarie hanno negato il permesso di sbarco a quanti si trovano a bordo della nave.