Prima la rivolta, poi lo sbarco degli immigrati: tensione a bordo della Moby Zaza

La nave si trovava in rada a Porto Empedocle ed è poi entrata in porto

Roma - Ventotto migranti che hanno concluso positivamente la quarantena, lasceranno nelle prossime ore il traghetto Moby Zazà e saranno trasferiti in un centro di accoglienza. Lo comunica la Prefettura che, per ragioni di opportunità, omette la destinazione. In mattinata c’erano state delle tensioni, con l’annunciata decisione dei migranti di entrare in sciopero della fame, perchè c’erano delle difficoltà logistiche legate al trasferimento degli ospiti che dopo l’isolamento erano risultati negativi al tampone; a loro era stato comunicato che sarebbero dovuti rimanere sulla nave. La Moby Zazà, che si trovava in rada, è entrata in porto a Porto Empedocle per completare le operazioni. Con l’occasione, ci sarà anche il cambio del turno del personale della Croce Rossa.