Grimaldi schiera un altro traghetto sulla Livorno-Palermo

Il gruppo raddoppia sulla rotta con la Cruise Smeralda

Genova - Il gruppo Grimaldi potenzia i collegamenti per il trasporto merci e passeggeri tra il Centro Italia e la Sicilia con l’introduzione di un'altra nave.

La compagnia ha deciso di impiegare da domani "un’ulteriore nave ro/pax tra i porti di Livorno e Palermo che permetterà di raddoppiare la frequenza delle partenze, garantendo così un servizio giornaliero" spiega Grimaldi in una nota.

 

La nave aggiuntiva impiegata sulla rotta sarà la ro/pax Cruise Smeralda, che può trasportare 2.000 metri lineari di merci rotabili (furgoni, camion, trailer, mezzi speciali), circa 1.500 passeggeri e 100 auto al seguito. L’unità si affiancherà alla ro/pax Zeus Palace, attualmente impiegata sulla linea, la cui capacità di carico è di 2.000 metri lineari, circa 1.700 passeggeri e 100 auto al seguito.

 

"L’arrivo della Cruise Smeralda consentirà al Gruppo Grimaldi di effettuare partenze giornaliere ambo le direzioni, venendo così incontro alle esigenze della clientela, sia passeggeri che merci, su una direttrice di trasporto primaria tra il porto di Livorno e quello di Palermo. Le partenze sia dal porto toscano che da quello siciliano si effettueranno in tarda serata e l’arrivo al porto di destino è previsto nel pomeriggio del giorno dopo".

 

“Attraverso il potenziamento del collegamento Livorno-Palermo, il Gruppo Grimaldi conferma il suo forte impegno nell’offrire collegamenti veloci ed efficienti da e per la Sicilia. Una maggiore capacità di carico ed una più veloce rotazione dei semirimorchi verranno offerti al trasporto intermodale, onde soddisfare ancora meglio le esigenze e le tempistiche di consegna delle aziende impegnate nei traffici tra il porto labronico e la Sicilia“, dichiara Eugenio Grimaldi, Executive Manager della compagnia partenopea. “Con l’impiego di due navi ro/pax, inoltre, il nostro Gruppo punta a sostenere ulteriormente il traffico passeggeri offrendo la possibilità a chi si sposta sulla direttrice Continente-Sicilia di viaggiare a bordo di navi moderne, confortevoli e in piena sicurezza”, conclude Eugenio Grimaldi.