Logistica, nuovo corso dell'istituto Caboto

Prima edizione del Corso per Tecnico Superiore per l’Infomobilità e le Infrastrutture Logistiche

Genova - L’ITS Fondazione G. Caboto insieme all’Autorità di Sistema Portuale del Mar Tirreno Centro Settentrionale e all’Escola Europea - Intermodal Transport, con sede a Barcellona e Civitavecchia, hanno annunciato oggi nel corso di una conferenza stampa, di aver stipulato un protocollo d’intesa per l’avvio della prima edizione del Corso per Tecnico Superiore per l’Infomobilità e le Infrastrutture Logistiche presso la sede dell’AdSP di Civitavecchia. Al progetto formativo partecipano oltre quindici imprese del territorio e l’IIS L. Calamatta di Civitavecchia (Istituto Tecnico Trasporti e Logistica). Il contesto in cui si inserisce il nuovo Corso Tecnico Superiore è quello della “logistica integrata”, un comparto trainante dell’economia italiana con un trend di crescita stabile negli ultimi cinque anni, sia per l’import, sia per l’export . In tale scenario, il trasporto marittimo e i porti giocano un ruolo sempre più importante: la quasi totalità delle merci scambiate a livello globale avviene mediante navi, in termini di volume; mentre proprio nel territorio di Civitavecchia si è registrata la concentrazione di molti investimenti relativi allo sviluppo del porto e di tutte le attività collegate.

Cesare d'Amico, Presidente dell'ITS Fondazione “G. Caboto, ha dichiarato: “Siamo lieti di aver stipulato un protocollo di intesa con l’Autorità di Sistema Portuale del Mar Tirreno Centro Settentrionale e l’Escola Europea - Intermodal Transport che ci consente di contribuire a creare valore nel settore, promuovendo una serie di iniziative nell’ambito della logistica, trasporti e commercio. Il nuovo Corso per Tecnico Superiore per l’Infomobilità e le Infrastrutture Logistiche, vuole essere una risposta concreta alle esigenze delle aziende del territorio di Civitavecchia, che nonostante abbiano registrato negli ultimi tempi un forte sviluppo, riescono con sempre maggiore difficoltà a reperire profili tecnici specializzati nel comparto della logistica integrata”.

Eduard Rodés, Direttore dell’Escola Europea - Intermodal Transport, ha dichiarato: “Il progetto nasce con uno spirito internazionale, essenziale per le reti di trasporto e la logistica. Daremo grande importanza all'educazione ai valori e alle competenze che chiamiamo “Blue Skills”, per la nuova economia blu. Digitalizzazione, ambiente e sostenibilità, insieme alla lingua inglese, sono competenze fondamentali per i futuri professionisti del settore, e per questo verranno approfondite. Lavoreremo per rendere il centro di formazione di Civitavecchia un punto di riferimento nel Mediterraneo e in Europa”. Il nuovo Corso ha come obiettivo la formazione di una nuova figura professionale che sarà in grado di gestire le attività logistiche nel segmento di mercato delle supply chain porto-centriche. I tecnici gestiranno i processi di spedizione e le attività logistiche connesse (magazzino, allestimenti, trasporto intermodale, ciclo dell’ordine) che intervengono nella gestione delle merci importate o esportate mediante un porto e della relazione tra il porto e l’area di scarico o carico. Il tecnico dovrà essere in grado di gestire le interfacce tra attori della supply chain e dovrà avere una elevata familiarità con la normativa, le prassi internazionali sulle spedizioni e con le tecnologie della informazione e della comunicazione applicate ai sistemi logistici e di trasporto.