Civitavecchia, nel 2020 traffici -22,9%

Fiumicino - Quasi azzerato il traffico crocieristico, dimezzato il numero dei passeggeri delle autostrade del mare. Tonnellaggio totale dei tre porti in rosso per 3,3 milioni di tonnellate (-22,9%). Sono i numeri dei Porti di Roma e del Lazio relativi al 2020, l'anno della pandemia presentati dal neo presidente dell'Autorità di sistema portuale del Mar Tirreno Centro Settentrionale (Civitavecchia - Fiumicino - Gaeta), Pino Musolino

Fiumicino - Quasi azzerato il traffico crocieristico, dimezzato il numero dei passeggeri delle autostrade del mare. Tonnellaggio totale dei tre porti in rosso per 3,3 milioni di tonnellate (-22,9%). Sono i numeri dei Porti di Roma e del Lazio relativi al 2020, l'anno della pandemia. Il neo presidente dell'Autorità di sistema portuale del Mar Tirreno Centro Settentrionale (Civitavecchia - Fiumicino - Gaeta), Pino Musolino, arrivato a Molo Vespucci a fine anno, ereditando una situazione con numerose criticità, è già al lavoro per affrontare gli effetti del Covid, che hanno avuto risvolti pesantissimi anche sul bilancio dell'ente, che a dicembre non è stato approvato: «Non si può non tenere conto di questi dati e di quanto accaduto in una realtà fortemente focalizzata sul settore crocieristico. Per la parte passeggeri è evidente come il porto di Civitavecchia sia di gran lunga quello maggiormente penalizzato in Italia e questo aspetto non può non essere considerato, per consentire al Porto di Roma di ripartire. Per quanto riguarda le merci stiamo lavorando per attrarre e sviluppare nuovi traffici, nella consapevolezza che ci vorrà tempo per invertire la tendenza». Il traffico complessivo di merci, passeggeri, e automezzi dell'Adspmts nel 2020 risulta rispettivamente pari a 11,2 milioni di tonnellate di merci, 1,1 milioni tra crocieristi e passeggeri di linea e 652.851 automezzi.

Argomenti: