Capodanno cinese, è boom di container in Asia

Tra l'11 e il 17 febbraio, durante la settimana di vacanza, il volume dei container movimentati nel porto di Shanghai è aumentato del 20%

Genova - Durante le vacanze del Festival di Primavera, il tradizionale Capodanno lunare, i principali porti della Cina hanno continuato a lavorare senza sosta, grazie alla rapida crescita del flusso di container movimentati negli scali principali.

È quanto mostrano gli ultimi dati divulgati dalla China Ports & Harbours Association (CPHA). Tra l'11 e il 17 febbraio, durante la settimana di vacanza, il volume dei container movimentati nel porto di Shanghai è aumentato di oltre il 20% rispetto al dato relativo al 2020, quello del porto di Ningbo Zhoushan è cresciuto nello stesso periodo del 28,85%.

Come importante indicatore della salute di un'economia, il sostenuto traffico nei porti mostra la solida ripresa economica in corso in Cina. In gennaio, il volume dei container movimentati nei primi otto principali porti del Paese asiatico è aumentato del 9,6% su base annua. La crescita registrata dagli scali di Tianjin, Shanghai, Ningbo Zhoushan, Guangzhou e Shenzhen ha superato il 10%. Al contempo, il flusso di merci gestite nei tre porti chiave lungo il fiume Yangtze è aumentato del 21,3% su base annua.