E' mancato Lucio Bonaso, manager del gruppo d'Amico

Ceo della business unit Dry Cargo, Bonaso è rimasto molto legato all’Università di Genova e alla facoltà di Ingegneria Navale

Genova - Paolo d’Amico e Cesare d’Amico, insieme a tutti i colleghi, piangono la scomparsa dell’ingegner Lucio Bonaso, CEO della business unit Dry Cargo del Gruppo d’Amico.

Lucio Bonaso era entrato a far parte dell’azienda nel 1998. Da subito impegnato nel progetto di sviluppo della flotta bulk-carrier per quindi occuparsi delle attività del segmento Dry Cargo, l’ingegner Bonaso ha contribuito in modo decisivo alla crescita e allo sviluppo dell’azienda attraverso il rinnovamento della flotta e l’espansione del business con importanti accordi commerciali soprattutto nel mercato asiatico e giapponese, come ricorda una nota del gruppo.

"Fondamentale il suo impegno nell’accompagnare i percorsi di formazione e di crescita della nuova generazione di manager.

Ha ricoperto la carica di Direttore Generale fino al 2012 quando è stato nominato Amministratore Delegato di d'Amico Dry d.a.c.

Dopo la laurea nel 1973 in Ingegneria Navale all’Università di Genova, aveva trascorso due anni nella Marina Militare per poi collaborare con le Officine San Giorgio del Porto, cantiere navale a Genova.

Nel 1980 entrò a far parte della società armatoriale Gestion Maritime SA, con sede a Montecarlo, dove rimase fino al 1998, ricoprendo via via incarichi sempre più importanti fino alla nomina di Amministratore Delegato".

Lucio Bonaso è rimasto molto legato all’Università di Genova e alla facoltà di Ingegneria Navale, da sempre credendo nella formazione d’eccellenza delle future generazioni. Il suo costante impegno contribuì alla creazione dello “Student Naval Architect Award”, premio conferito ogni anno dalla Royal Institution of Naval Architects e dal Gruppo d’Amico per la migliore tesi di laurea del Dipartimento di Ingegneria Navale dell’Università di Genova.

"Alla famiglia dell’ingegner Bonaso, alla moglie e ai figli va tutta la vicinanza dell’azienda".