Ever Given, l'Egitto riduce la richiesta danni

L'Authority del Canale di Suez è scesa da 900 a 600 milioni

Le richieste di risarcimento presentate agli armatori della Ever-Given sono scese da 900 a 600 milioni di dollari. Si tratta delle compensazioni in seguito al blocco del Canale di Suez da parte dell'enorme portacontainer, lunga 400 metri, di proprietà della compagnia giapponese Shoei Kisen Kaisha.

L'Autorità del Canale di Suez propone di ridurre di un terzo le richieste di risarcimento.


Secondo l'Autorità i risarcimenti sono necessari per coprire le perdite dei diritti di transito, i danni causati durante i lavori di dragaggio e di soccorso, nonché i costi delle attrezzature e della manodopera. All'inizio del mese scorso, un tribunale egiziano ha autorizzato il sequestro della nave, in attesa di un accordo.