Caronte & Tourist, buona la prima al "Vax day"

La compagnia ha cominciato a vaccinare i dipendenti

Genova - Partecipazione secondo le previsioni e "grande prova di efficienza della macchina organizzativa", il primo dei due giorni (14 e 15 giugno) del Vax Day voluto da Caronte &Tourist per i propri dipendenti residenti a Messina, Milazzo e nella fascia tirrenica della provincia. Lo comunica la compagnia in una nota.

Presso l’hub della Fiera di Messina l’afflusso dei vaccinandi che hanno scelto la prima delle due fasce orarie individuate per la somministrazione del vaccino (10/12 e 16/18) è stato costante ma ordinato. Soddisfatto il Commissario per l'Emergenza Covid 19 di Messina, Alberto Firenze che ha spiegato: “In coerenza con le indicazioni fornite dal Commissario nazionale Figliuolo, che ha dato il via libera all'avvio a questa attività, stiamo vaccinando i dipendenti di alcune aziende della provincia di Messina. Oggi e domani toccherà ai dipendenti della Caronte & Tourist che si recheranno direttamente negli hub della Fiera e di Milazzo. Il piano nazionale individua una serie di categorie prioritarie tra le diverse classi produttive. I lavoratori che sono più esposti al rischio di contagio durante lo svolgimento delle proprie mansioni sono quelli che devono essere vaccinati per primi. In quest'ottica consapevoli della particolare vulnerabilità di quanti - marittimi e addetti alle mansioni di frontiera - sono stati e sono, a causa del loro lavoro, a contatto con pubblico e passeggeri”.

“Crediamo fermamente nella utilità dei vaccini e nella campagna vaccinale in corso, che non può permettersi incertezze o momenti di stallo” - ha detto Vincenzo Franza, ad del gruppo. “Abbiamo lungamente lavorato alla organizzazione di questo Vax Day - ha aggiunto - poiché convinti del fatto che la vaccinazione sia lo strumento principe per la tutela della salute di ognuno, in una più generale ottica di immunità collettiva. Sul punto ritrovandoci in perfetta sinergia con la struttura guidata dal professor Alberto Firenze, medici, tecnici e funzionari che ancora una volta ringraziamo per la disponibilità e la sensibilità dimostrate”.