Suez, il terminal container Scct completa gli investimenti: "Ora traffico da record"

La maggioranza della banchina è nel portafogli di Apm, ma tra gli azionisti ci sono Cosco, l'Authority del Canale e la Banca nazionale d'Egitto

Genova - Una serie di investimenti avviati nel 2020 per l'aggiornamento delle attrezzature e della capacità del Suez Canal Container Terminal, insieme a una forte partnership con il governo egiziano, la zona economica del canale di Suez (Zona SC) "pone le basi per un'ulteriore crescita futura nonostante le sfide della pandemia globale". Lo annuncia Apm Terminals in una nota.

L'investimento di 60 milioni di dollari comprendeva diversi progetti importanti. Il più complesso di questi è stato relativo all'acquisto di sei gru STS (ship-to-shore) per SCCT. A seguito di questo progetto recentemente completato, 12 delle 18 gru STS del terminal hanno ora la capacità di gestire navi portacontainer Ulcv. Ciò rende inoltre SCCT l'unico terminal in Egitto in grado di servire contemporaneamente due mega navi, senza compromettere la produttività.

Prestazioni operative migliorate

“Il nostro programma di aggiornamento era già molto ambizioso, ma la pandemia globale lo ha reso ancora più complesso. Siamo lieti di comunicare che tutti i progetti sono stati conclusi nei tempi previsti, consentendoci di servire i nostri clienti - e le loro attività - ancora meglio", commenta Sunay Mukerjee, Chief Commercial Officer di Suez Canal Container Terminal.

SCCT è un terminal chiave nella regione del sud e dell'est del Mediterraneo che ha operato anche un'espansione del gate, con lavori di ingegneria civile per aumentare la capacità di gestione a oltre 50.000 teu al mese. Di conseguenza, i volumi dei gate del terminal sono aumentati del 50% su base annua, con una crescita delle esportazioni di reefer che ha raggiunto il 150%.

Gli aggiornamenti di capacità e altri investimenti hanno già portato a un nuovo record, con SCCT che ha gestito 57.242 movimenti / 95.579 teu in banchina, il volume settimanale più alto mai gestito al terminal.

SCCT ha aperto i battenti nel 2004 con una concessione di 49 anni. È una Joint Venture con APM Terminals come azionista di maggioranza (55%) e operatore. Altri azionisti chiave includono COSCO (20%), l'Autorità del Canale di Suez (10,3%) e la Banca nazionale d'Egitto (5%).