Arbitrato Tirrenia-Moby, Cin condannata a pagare 160 milioni

La decisione del Collegio arbitrale istituito presso la Camera Arbitrale di Milano, è soltanto l'ultimo round del match fra l'amministrazione straordinaria di Tirrenia e il Gruppo Moby di Vincenzo Onorato

Genova - Il Collegio arbitrale istituito presso la Camera Arbitrale di Milano, con Lodo parziale comunicato in data odierna, accertata la sussistenza e l'esigibilità del credito vantato da Tirrenia in amministrazione straordinaria, ha condannato C.I.N. S.p.a. al pagamento di 159.149.689,60 euro, oltre interessi, demandando al lodo definitivo la determinazione riguardo alle residue somme vantate dalla procedura.

L'arbitrato era stato promosso nel 2020 dai commissari straordinari Gerardo Longobardi e Stefano Ambrosini insieme al collega Beniamino Caravita, di recente scomparso.La decisione del Collegio arbitrale istituito presso la Camera Arbitrale di Milano, è soltanto l'ultimo round del match fra l'amministrazione straordinaria di Tirrenia e il Gruppo Moby di Vincenzo Onorato, dopo il sequestro da 20 milioni di euro disposto in novembre dal Tribunale di Milano contro la holding Onorato Armatori.