Diga di Genova, partite le lettere di invito a due maxi consorzi per la costruzione

I concorrenti avranno a disposizione 30 giorni per la presentazione delle proposte a cui seguirà la fase di negoziazione con l’aggiudicazione entro il mese di luglio, nel rispetto dei tempi preannunciati

Il commissario straordinario Paolo Emilio Signorini ha approvato in via definitiva il progetto di fattibilità tecnica economica della nuova diga foranea e, come preannunciato nei giorni scorsi, oggi 1 giugno, sono state trasmesse le lettere di invito per presentare offerte per l’appalto integrato complesso per la realizzazione della fase 1 dell’opera. Lo annuncia l'Authority di sistema portuale di Genova e Savona

"I concorrenti avranno a disposizione 30 giorni per la presentazione delle proposte a cui seguirà la fase di negoziazione con l’aggiudicazione entro il mese di luglio, nel rispetto dei tempi preannunciati".

"L’opera, la cui prima fase ha un valore complessivo di 950 milioni, è la prima tra le 10 di particolare complessità e rilevante impatto in Italia ad essere stata approvata dal Comitato Speciale del Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici e ad essere già in fase di aggiudicazione secondo le previsioni dell’art.44 del Decreto Governance- PNRR" spiega l'Authority.

Paolo Emilio Signorini ha dichiarato: “Ringrazio per la fiducia accordataci dal governo in primo luogo con il finanziamento dell’opera e poi con il rilascio dei pareri per l’approvazione di questo importante progetto del PNRR. Stiamo ripagando questa fiducia con il rispetto dei tempi di aggiudicazione. Entro pochi mesi Genova inizierà a vedere i lavori della nuova diga”.