fincantieri

successo per il primobond della sua storia

Trieste - A seguito di un road-show Europeo a Milano, Londra e Parigi, Fincantieri ha collocato con successo il primo prestito obbligazionario della sua storia con cedola del 3,75% annuo e scadenza a 5 anni per un ammontare di 300 milioni di euro. Il collocamento, destinato ai soli investitori istituzionali qualificati, ha registrato una domanda di circa 7 volte superiore all’offerta pervenuta per il 36% dall’Italia, per il 18% da dal Regno Unito e per il 46% da altri Paesi europei.

I titoli, ai quali non verrà assegnato un rating, saranno quotati presso il mercato regolamentato della Borsa del Lussemburgo. L’emissione del prestito, approvata dal Consiglio di Amministrazione di Fincantieri lo scorso 5 novembre in esecuzione della delega assembleare del 2 ottobre, è finalizzata ad assicurare all’azienda l’adeguata flessibilità finanziaria per continuare il suo sviluppo e per completare i progetti di crescita già avviati. Per il collocamento Fincantieri si è avvalsa del supporto di Banca IMI, BNP Paribas, Credit Suisse, Deutsche Bank, HSBC, JP Morgan, Mediobanca e UniCredit.

Per l’occasione l’amministratore delegato di Fincantieri Giuseppe Bono (nella foto) ha dichiarato: «Il grande successo che ha avuto questa operazione dimostra come il mercato abbia saputo apprezzare le nostre caratteristiche distintive e l’impegno che ci ha permesso di diventare il campione occidentale della cantieristica». Bono ha poi concluso: «Questo risultato, ci sprona a continuare nel percorso intrapreso, consapevoli di dover lavorare ancora molto per preservare l’eccellenza industriale del nostro gruppo, aumentandone nel frattempo anche la reddittività».