In evidenza
Blue Economy
Shipping
Transport
Blog
cambio al vertice

Ap Moeller-Maersk, Skou lascia. Al suo posto Vincent Clerc

Dal 31 dicembre Skou non sarà più amministratore delegato. Lo sostituisce l’attuale ceo della divisione Ocean and logistics

1 minuto di lettura

Da sinistra Soren Skou, Vincent Clerc e Robert Maersk Uggla

 

Genova – La danese AP Moller-Maersk avrà un nuovo leader il prossimo anno dopo che l'amministratore delegato Soren Skou ha dichiarato che si ritirerà il 31 dicembre. A sostituirlo sarà l’attuale ceo della divisione Ocean and logistics del gruppo, Vincent Clerc. In una nota l’azienda ha aggiunto che Skou ha guidato la trasformazione del gruppo dal 2016, supervisionando il suo passaggio da un conglomerato diversificato a una società di logistica integrata attraverso una serie di vendite, e ha aiutato la compagnia a registrare profitti durante il recente boom e ha anche guidato la strategia di decarbonizzazione del gruppo con una serie di ordini per navi portacontainer alimentate a metanolo.

Il presidente Robert Uggla ha ricordato che Skou ha collaborato con l’azienda per quasi 40 anni: ha trascorso 11 anni alla guida di Maersk Tankers e quattro anni come ceo di Maersk Line, prima di arrivare al vertice del gruppo. Clerc guida la Ocean and logistics dal 2019. "È stato un leader fondamentale per la trasformazione di Maersk, dimostrando un grande acume strategico, la capacità di eseguire piani complessi e fornire valore per gli azionisti a lungo termine attraverso soluzioni convincenti per i clienti", ha affermato Uggla.

Uggla ha poi avvertito che i forti venti favorevoli che hanno favorito il trasporto di container durante la pandemia stanno per finire."Con una prospettiva sempre più stimolante, il consiglio di amministrazione ritiene che Vincent abbia la giusta esperienza e capacità come ceo per perseguire e supervisionare lo sviluppo strategico e organizzativo di Maersk negli anni a venire", ha aggiunto.

Skou dal canto suo ha detto che questo è il momento giusto per cambiare: “La società ha funzionato molto bene negli ultimi anni. Non siamo mai stati più forti di così finanziariamente e abbiamo un piano stimolante e visionario per la continuazione della nostra strategia di integrazione globale che guiderà Maersk per molti anni a venire", ha affermato. Ha poi fatto riferimento a un nuovo capitolo della sua vita, che comporterà la continuazione del lavoro a livello non dirigenziale, il che gli permetterà di avere più tempo per la sua famiglia e per altri interessi.

I commenti dei lettori