eurogate

volumi in crescita peril gruppo tedesco

Brema - Il gruppo terminalistico Eurogate ha chiuso il terzo trimestre con la movimentazione di 3,7 milioni di teu, il 14,9% in più rispetto allo stesso mese dello scorso anno. I terminal tedeschi del gruppo (Amburgo, Bremerhaven e Wilhelmshaven) hanno registrato complessivamente un incremento del 5,4% a 2,1 milioni di teu mentre i terminal italiani di Gioia Tauro, La Spezia, Cagliari, Ravenna e Salerno, gestiti da Contship Italia, hanno registrato un incremento del 14,7% a quasi 1,3 milioni di teu. In forte crescita gli altri terminal internazionali: +9% a Lisbona salita a 71 mila teu, Tanger Med +226% con 281 mila teu e +318% a Ust-Luga con 18.000 teu.

Il saldo complessivo Eurogate dei primi nove mesi dell’anno è stato di 10,7 milioni di teu, il 4,9% in più rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. La movimentazione dei terminal tedeschi è stata di 5,9 milioni di teu con una flessione su base annua del 4,1%, mentre i terminal italiani hanno registrato un incremento del 12,2% a 3,8 milioni di teu. In crescita anche gli altri terminal internazionali: Lisbona +4,4% a 210 mila teu, Tanger Med +69,7% a 731 mila teu (+69,7%) e Ust-Luga +481% a 39 mila teu.