Attualmente stai visualizzando l'argomento:

filt cgil

Autoproduzione e contratti

Navi e porti, sciopero di 24 ore

Roma - “Sciopero di 24 ore il prossimo 24 luglio dei lavoratori dei porti, dei lavoratori marittimi e dei servizi di rimorchio portuale”. A proclamare unitariamente la protesta sono i sindacati confederali Filt Cgil, Fit Cisl e Uiltrasporti spiegando che “nel settore portuale e marittimo, in una fase così delicata per il Paese, si sta verificando uno scontro importante tra interessi divergenti tra le parti che rischia di scaricarsi sulla sicurezza e sui redditi”

Il lavoro nei porti

Dl Rilancio, guerra sull'autoproduzione

Genova - Non ci sono solo le fragilità della legge portuale in questi giorni ad agitare le acque tra le banchine italiane. In una lettera congiunta Assarmatori, Confitarma e Federagenti esprimono "estrema preoccupazione"

Dopo la circolare del 27 maggio

Servizi di rimorchio, sindacati contro la riorganizzazione del ministero

Genova - Non è piaciuta ai sindacati la circolare del ministero dei Trasporti, inviata ad Autorità marittime e portuali, che oltre a ricordare l'estensione automatica - così come previsto del decreto Rilancio - delle concessioni ai servizi di rimorchio portuale per un anno, sollecita "una riorganizzazione del servizio di rimorchio a fronte della minore domanda dello stesso, che si sta registrando ij questa fase di emergenza"