Attualmente stai visualizzando l'argomento:

middle-east

shipowners

Trump: «L’utilizzo dell’Ais sulle navi sarà obbligatorio»

Genova - Le compagnie di assicurazione stanno predisponendo un aumento dei premi per fronteggiare questa situazione, mentre il presidente Donald Trump ha annunciato che intende rendere obbligatorio l’utilizzo dell’Ais sulle navi.

oil and energy

Saipem, parco eolico galleggiante in Arabia

Roma - Saipem ha firmato con Plambeck Emirates, azienda di soluzioni nel campo delle rinnovabili con sede ad Abu Dhabi, un memorandum of understanding e un accordo esclusivo per lo sviluppo e la realizzazione di un parco eolico offshore galleggiante

shipowners

Libia, Haftar ordina di attaccare le navi turche

Tripoli - L’uomo forte della Cirenaica, che accusa il presidente turco Recep Tayyip Erdogan di appoggiare il Governo di accordo nazionale (Gna) del presidente Fayez al Serraj, ha anche minacciato di attaccare ogni aereo che arriva dalla Turchia.

shipowners

Stretto di Hormuz, l’Iran pensa a un pedaggio sulla security

Teheran - «I legislatori hanno proposto una legge che richiede che il governo ottenga la copertura delle spese per fornire sicurezza alle navi, sia militari che non militari, nello Stretto di Hormuz», ha spiegato il parlamentare Hossein Ali Haji Deligani.

shipowners

Trasporto bestiame, in Israele esplode la polemica / IL CASO

In Israele l’allarme bestiame è scoppiato in modo plateale da alcune settimane, creando un vero e proprio caso, che naturalmente ha riacceso il dibattito guidato dalle associazioni animaliste, ben determinate a cercare di porre fine ai maltrattamenti.

oil and energy

Aramco offre 16 miliardi di dollari alle pmi

Roma - Aramco ha offerto contratti per 60 miliardi di riyal (16 miliardi di dollari) alle piccole e medie imprese dell’Arabia Saudita. Il colosso petrolifero sta collaborando con il governo per rafforzare la cooperazione con le pmi e spende 170 miliardi di riyal l’anno su questo fronte

oil and energy

«Sul gas di East Med priorità ai Paesi produttori»

Ravenna - Con l’entrata in servizio del bacino Zhor alla fine del 2017 e l’affermarsi del gas come “energia di transizione” verso un mondo quanto più possibile decarbonizzato, il Mediterraneo Orientale è diventato, per la sua posizione geografica e le sue potenzialità, uno dei campi di sfida per eccellenza dell’industria