L’Oroscopone: per festeggiare i due anni Pilotina vi racconta il futuro…

Amici della ciurma, allungate lo sguardo ad ammirar le stelle e indovinate un futuro che vi consoli. E’ il modo migliore, scherzoso ma non troppo, per festeggiare degnamente il secondo anniversario del nostro blog che cade proprio oggi, i due anni intensi trascorsi follemente insieme sulla nostra barchetta. L’Oroscopone di Pilotina, dunque. Per ridurre al minimo gli imprevisti. Scrutati scrupolosamente gli astri dei porti e dello shipping, ecco le nostre previsioni. Ci auguriamo, naturalmente, di essere smentiti…

Ariete: come l’ex Toni. Bassi anche nel 2011 (leggi Gemelli)

Ariete (in panchina): come l’ex Giuliano Gallanti. Anche le Profezie di Nostradamus lo segnalano come nuovo presidente del porto di Livorno e “pallone d’oro 2011”. Escamotage inventato dai toscani per arginare Matteoli che boccia Piccini e scongiurare che un eventuale sgarbo al presidente uscente si trasformi in faida.

Ariete (capocciate d’): Giovanni Calvini. Dopo le “battaglie” con Finmeccanica, verrà tostato a fuoco lento anche da Fincantieri, come le sue arachidi. Nel 2011 di “testate” l’ariete Calvini ne prenderà e darà. La giovane età è un difetto, in questo gerontocomio chiamato Genova.

Toro (scatenato): Aldo Spinelli. Nuovi slanci passionali per le aree dove lascia da anni container vuoti che però rendono più di quelli pieni.

Gemelli 1: Burlando & Vincenzi. Avrebbero dovuto camminare a braccetto. Nel 2011 si arroccheranno tra Piazza De Ferrari e Via Garibaldi, spostando alfieri e bruciandosi pedoni a vicenda. Lui, più riflessivo, utilizzerà tutto il tempo a disposizione per muovere; l’altra, istintiva, dichiarerà scacco matto ad ogni mossa, salvo riprendere il gioco daccapo al turno successivo.

Gemelli 2: Preziosi. Incagliato tra le asole di una Brooks Brothers, interviene sul mercato zodiacale ad intervalli semestrali, esonerando l’astrologo, vendendo i segni di terra durante la sessione invernale e i segni di acqua in quella estiva

Cancro : come Genova e il suo immobilismo. E’ il male più insidioso. Da Superba a Superflua?

Cancro 2: Logge e Loggisti. Continueranno anche nel 2011 a godere ottima salute e a seminare adepti. Prevista reciproca protezione, autofinanziamenti, autocandidature. Da non sottovalutare cordate, rilanci, proposte di acquisizione (vedi Aeroporto).

Leone: Luigi Merlo. Dar da mangiare agli affamati, vestire gli ignudi, far volare i container... Gli astri segnalano il presidente del porto e il suo segretario generale, Titta D’Aste, in fuga a TangerMed (porto d’Africa) dalle rispettive consorti. Cui potrebbe passare il timone di Palazzo San Giorgio. Quote rosa.

Leone 2: Franco Mariani. Ha resistito alla banda di Orbetello e ad una serie di attentati. Per il 2011 si prevede uno scontro a sinistra per la par condicio. Per solidarietà con la squadra del cuore, prosegue la riabilitazione al centro riattiva di Alberobello e si candida per una maglia a quarti rossoblu. Da indossare a San Giorgio.

(Extra) Vergine ( da critiche): Altero Matteoli. Individuerà 836 porti strategici sulla penisola per la felicità di Nerli. Sistemerà altri amici e ammiragli. Ha chiuso in bellezza il 2010 con la Tombolata di Fucecchio. E’ deciso a riprendersi Livorno esiliando Piccini. Attendiamo lumi dalla sua “agenda segreta”.

Bilancia: Donato. Ha mai lavorato in porto oppure frequentato un Comitato? In caso affermativo avremmo scoperto il serial killer.

Bilancia Bis (Ago della): Aponte. Se nel 2011 rilancia, Genova si salva, altrimenti tornare ai Gemelli.

Scorpione: Maurizio Maresca. Dopo aver colpito col pungiglione avvelenato Nostra Signora dello Stadio (vedi Gemelli e Pesci) nel 2011 l’avvocato pubblicherà a dispense uno studio sulla legislazione regionale creativa finanziato da Unicredit. La presentazione si terrà a Monfalcone: a moderare l’incontro il profondo conoscitore dei mercati dell’Est Franco Aprile.

Sagittario. Come Aldo Grimaldi, che con le sue “frecce” Audacia, Tenacia Forza, Coraggio, Energia, ha ancora una volta centrato il bersaglio dimostrando a tutti, greci compresi, che non abbiamo niente da imparare in fatto di ferry e navi da trasporto. Alla sua bella età ha ancora voglia di combattere e sferzare imprenditori e politici per sconfiggere la “lentocrazia”, come la chiama lui, che affligge da sempre i nostri scali.

Sagittario 2: Riccardo Garrone. Scoverà nuove aree per edificare l’Ipercoop con annesso grande parcheggio e piccolo stadio: Merlo ha suggerito di affidare a Franco Aprile il dossier stadio, ma il presidente ha risposto che preferisce riprovare a ingaggiare Maggio.

Capri (un) corno: Manuel Grimaldi, grintosissimo armatore partenopeo, degno nipote dello zio “Aldone”, Re dei mari di mezza Europa e ora pronto, insieme ad Aponte e Onorato, a rilevare Tirrenia, la compagnia di navigazione che sembra aver trasferito la sede legale a Torriglia in quanto… tutti la vogliono ma nessuno la piglia! Per il 2011 gli astri vedono possibile questa “santa alleanza” a patto che “Altero Extra Vergine Matteoli” non combini uno dei suoi soliti papocchi alla maremmana. Canta Napoli!

Acquario: Franco Pronzato. Rischio di ammaraggio. Matteoli sta per tagliare da 6 a 4 i consiglieri Enac. Il Pd perderà anche l’ultimo steward d’alta quota? Per influenzare gli astri, pare che Bersani e Pronzato si siano rivolti ad una nota maga di Zagarolo... Farà il miracolo? Acquario 2: Beppe Costa. La nuova vasca dei delfini agiterà le acque del Porto Antico, ma gli spedizionieri rappresentati nella vasca dei pinguini continueranno, coperti nel loro abito elegante, a soffrire la presenza dei caimani a breve distanza...

Pesci (vendola): non come Nichi, ma come l’appellativo-epiteto lanciato dal popolo bue all’indirizzo delle supponenti signore della politica locale. Che dimostreranno (ovviamente) di non meritare.

Pesci (fritti): Grillo e Tullo. Confinati da Tremonti a Monterosso, formeranno una cooperativa federalista agricola lanciando un inedito sistema di potatura bipartisan. Previste per la prossima vendemmia due strepitose etichette di Sciacchetrà e Buranco: Grande Riforma 2011.

Pesci (in barile): Forcieri e Canavese. Il primo, dopo aver fatto il giro del mondo in 18 mesi per presentare il waterfront che dimezza il porto della Spezia, volerà anche su Giove. Il secondo convertirà in mini-acquario il cassone sommerso della piattaforma di Vado, che il governo inserirà nella lista delle opere indesiderate.

Pesci (d’aprile): i Messina edificheranno in Val Bormida una riproduzione fedele dello Yacht Club. Iscrizioni libere, gestite dalle Pro Loco locali. Fritture di alborelle e cavedani in carpione. Obbligatorie le palline (red and blue).

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Argomenti: