Portuale del Sech ricoverato per un malore

Genova - Potrebbero essere le esalazioni di petrolio recuperato dal greto del torrente Polcevera e trasportato all’interno del porto di Genova per lo smaltimento, ad aver provocato il malore del quale è rimasto vittima Giacomo Alimonda, 47 anni, stivatore al terminal Sech.

panorama

Genova - Potrebbero essere le esalazioni di petrolio recuperato dal greto del torrente Polcevera e trasportato all’interno del porto di Genova per lo smaltimento, ad aver provocato il malore del quale è rimasto vittima Giacomo Alimonda, 47 anni, stivatore al terminal Sech. Alimonda stava lavorando a bordo di una nave, mercoledì scorso, quando all’improvviso si è sentito male. Accompagnato in codice rosso all’ospedale Galliera è stato prima ricoverato e poi dimesso con una prognosi di 7 giorni. Al terminal Sech sono intervenuti il chimico del porto e l’esperto della Asl 3, che non hanno però registrato anomalie sulla nave dove l’uomo stava lavorando. Le cause del malore, che non sono ancora chiare, potrebbero essere attribuite ai carichi di petrolio provenienti dalla Valpolcevera e raccolti per essere lavorati a 200 metri dalla nave sulla quale stava operando lo stivatore.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Argomenti: