Scontro nave-banchina, 200 tonnellate di fuel in mare / VIDEO

Rotterdam - Secondo le ultime comunicazioni ufficiali, sono circa 200 le tonnellate di carburante che si sono riversate in mare a seguito della collisione della nave cisterna “Bow Jubail” contro la banchina del Terminal Lbc nel porto di Rotterdam - avvenuta ieri pomeriggio durante le fasi di ormeggio

Rotterdam - Secondo le ultime comunicazioni ufficiali, sono circa 200 le tonnellate di carburante che si sono riversate in mare a seguito della collisione della nave cisterna “Bow Jubail” contro la banchina del Terminal Lbc nel porto di Rotterdam - avvenuta ieri pomeriggio durante le fasi di ormeggio.

GUARDA IL VIDEO

Sono numerose le lamentele da parte dei residenti vicino al terminal per il forte odore che arriva dall’acqua, e numerosi sono i casi di nausea, male alla testa e vertigini segnalati alle autorità sanitarie a seguito dell’incidente in banchina. Mentre sono corso le operazioni di pulizia, è stata vietata la balneazione delle spiagge più prossime al terminale.

A seguito della collisione, la “Bow Jubail” ha forato lo scafo all’altezza delle cisterne adibite al trasporto della merce, in questo caso carburante: potenzialmente, nelle acque del porto di Rotterdam si dice che ora si possano riversare fino a 900 tonnellate di carburante, benché le attuali operazioni di tamponamento dovrebbero prevenire questo rischio, salvo imprevisti.

La “Bow Jubail” ha una portata lorda di 37 mila tonnellate, è stata costruita nel 1996, batte bandiera norvegese, stessa nazionalità della società di gestione, la compagnia Odjfell, tra i più grandi armatori al mondo nel trasporto di prodotti chimici e raffinati.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Argomenti: