Tanger Med, il lavoro umano conviene più dell’automazione

Genova - Ordinati 32 mezzi a guida manuale invece degli Agv automatici utilizzati a Rotterdam.

di Alberto Ghiara

Genova - Il costo del lavoro in Africa settentrionale è così basso da essere competitivo addirittura con i robot. Almeno questo è quanto emerge da una nota di Dynamar, secondo cui Apm Terminals ha deciso di ridurre il livello di automazione del suo futuro secondo terminal container a Tanger Med, il cui avvio è previsto nel 2019 e che avrebbe dovuto essere completamente automatizzato. Al principio verranno utilizzati trenta shuttle carrier gommati a guida manuale, per il trasporto orizzontale dei container sul piazzale, con l’opzione per essere automatizzati successivamente.
Acquista una copia digitale dell’Avvisatore Marittimo datato 17 maggio per continuare la lettura

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Argomenti: