Battezzato "Nowtilus", l'incubatore delle idee del mare / L'INIZIATIVA

Realizzato con il contributo del Comune della Spezia, patrocinato dalla Regione Liguria, partner promotori Crédit Agricole Italia, Fondazione Carispezia, Wylab e Le Village by Crédit Agricole Milano, che l'hanno presentato questa mattina, il progetto prevede per i selezionati un percorso di incubazione e business training di 12 settimane fino ad arrivare all'Investor day, con la presentazione ai potenziali investitori.

La nave Costa Smeralda

Nasce ufficialmente alla Spezia l'incubatore dedicato all'economia del mare, “Nowtilus - Sea innovation hub”. Il progetto (GUARDA IL VIDEO), presentato questa mattina con una web conference, punta al sostegno dell'innovazione e delle tecnologie nell'economia blu, dalle aree della cantieristica a logistica e shipping, da sostenibilità ed energie rinnovabili al turismo, attraverso un incubatore temporaneo, un “vivaio” di innovazione, che possa lanciare e sostenere l'avvio di cinque fra le idee più interessanti di aspiranti startup e imprenditori raccolte a partire da oggi con la “call for ideas” che durerà fino al 5 giugno.

Realizzato con il contributo del Comune della Spezia, patrocinato dalla Regione Liguria, partner promotori Crédit Agricole Italia, Fondazione Carispezia, Wylab e Le Village by Crédit Agricole Milano, che l'hanno presentato questa mattina, il progetto prevede per i selezionati un percorso di incubazione e business training di 12 settimane fino ad arrivare all'Investor day, con la presentazione ai potenziali investitori.

“Nowtilus - Sea Innovation Hub rappresenta un passo concreto verso la creazione, in Liguria, di un centro di  innovazione pensato per individuare e sostenere i talenti e le idee più brillanti in ambito di economia del mare” spiega Federico Smanio, ceo di Wylab (principale incubatore di startup ad alto contenuto tecnologico con indirizzo sportivo) e l'obiettivo è dal polo della Spezia, passando da Genova e Milano, allargarsi, con un orizzonte temporale di 3 anni. Mare e innovazione sono il polo centrale: si va dai materiali innovativi per la costruzione di imbarcazioni e navi alla digitalizzazione dei processi, dal monitoraggio e riduzione delle emissioni al cold ironing, dalla pulizia del mare ai

servizi di ospitalità e sicurezza. Oltre ai partner promotori anche 8 aziende sosterranno il percorso, il «club dei partner»: Euroguarco, San Lorenzo, Costa Crociere Foundation, Duferco, Laghezza Customs & Logistics, Canarbino, Tarros Group, Rina.

©RIPRODUZIONE RISERVATA