Edison inaugura il deposito Gnl di Ravenna. L’investimento vale 100 milioni

Il Gnl, rispetto ai combustibili tradizionali, è in grado di eliminare totalmente le emissioni di ossido di zolfo e di polveri sottili, l'80-90% delle emissioni di ossido di azoto e di abbattere di circa il 20 % quelle di anidride carbonica.

Milano - Un investimento iniziale di 100 milioni di euro con cui sarà avviata in Italia la prima catena logistica integrata di Gnl small scale (impianti di gas naturale liquefatto su piccola scala), con un piano di sviluppo della mobilità sostenibile sia via terra che via mare.

Edison inaugura ufficialmente domani, a Ravenna, il deposito costiero Small Scale, di proprietà di Depositi Italiani, in cui Foro Buonaparte ha come partner anche La Petrolifera Italo Rumena e Scale Gas (gruppo Enagas). Con una capacità di stoccaggio di 20.000 metri cubi di Gnl e una movimentazione annua di oltre 1 milione di metri cubi di gas liquido, il deposito di Ravenna sarà in grado di rendere disponibile in Italia il Gnl per rifornire almeno 12.000 camion e fino a 48 traghetti all'anno con l'obiettivo di diminuire l'impronta carbonica di queste filiere di trasporto.

Il Gnl, rispetto ai combustibili tradizionali, è in grado di eliminare totalmente le emissioni di ossido di zolfo e di polveri sottili, l'80-90% delle emissioni di ossido di azoto e di abbattere di circa il 20 % quelle di anidride carbonica. Le fasi di 'test' del deposito sono iniziate già nelle scorse settimane con la nave metaniera Ravenna Knutsen, dedicata alle attività small scale di Edison, che ha prelevato il primo carico di Gnl presso l'impianto Enaga's di Barcellona. 

©RIPRODUZIONE RISERVATA