Banche e assicurazioni, gli attivi in Cina superano i 700 miliardi di dollari

Secondo i dati della China Banking and Insurance Regulatory Commission (CBIRC), fino alla fine del primo trimestre, le banche estere hanno istituito 41 banche commerciali a finanziamento straniero, 115 filiali e 149 uffici in Cina

Pechino - Il totale degli attivi delle banche e delle compagnie di assicurazione straniere in Cina hanno superato i 5.000 miliardi di yuan (circa 702,2 miliardi di dollari) a seguito dell'espansione della doppia apertura del settore bancario e assicurativo cinese ai capitali esteri. Lo ha detto oggi il principale ente di regolamentazione bancaria del Paese. Secondo i dati della China Banking and Insurance Regulatory Commission (CBIRC), fino alla fine del primo trimestre, le banche estere hanno istituito 41 banche commerciali a finanziamento straniero, 115 filiali e 149 uffici in Cina, con attività totali che hanno raggiunto i 3.580 miliardi di yuan. Nello stesso periodo, gli assicuratori stranieri hanno creato 64 istituti assicurativi finanziati dall'estero, 124 uffici e 18 agenzie di assicurazione in Cina, con attività pari a 1.460 miliardi di yuan.

La commissione ha accelerato la valutazione delle domande di accesso al mercato da parte degli investitori stranieri, facendo riferimento all'approvazione della Cina di un aumento degli investimenti per 9,5 miliardi di yuan da parte di banche e istituzioni assicurative straniere. La CBIRC ha precedentemente presentato una revisione delle norme di gestione per agevolare l'accesso per le banche straniere, consentendo loro di istituire allo stesso tempo sportelli e filiali commerciali a finanziamento straniero. La commissione si è impegnata ad attuare ulteriormente le misure di apertura e a compiere maggiori sforzi per facilitare l'accesso al mercato, aumentare la portata delle imprese a investimento straniero e migliorare il contesto commerciale, in modo da offrire maggiore convenienza alle istituzioni finanziarie straniere in Cina.

©RIPRODUZIONE RISERVATA