Siria, miliziani dell'Isis assaltano installazione petrolifera

Lo riferisce l'Osservatorio nazionale per i diritti umani in Siria, secondo cui cellule dello Stato islamico presenti nella regione di Dayr az Zor hanno preso d'assalto le infrastrutture petrolifere del pozzo petrolifero di Azraq, che fa parte del più ampio settore petrolifero di Tanak, sulla riva orientale dell'Eufrate

Beirut - Miliziani dell'Isis hanno attaccato nelle ultime ore una delle principali installazioni petrolifere nell'est della Siria in una regione controllata dalle forze curde appoggiate dagli Stati Uniti. Lo riferisce l'Osservatorio nazionale per i diritti umani in Siria, secondo cui cellule dello Stato islamico presenti nella regione di Dayr az Zor hanno preso d'assalto le infrastrutture petrolifere del pozzo petrolifero di Azraq, che fa parte del più ampio settore petrolifero di Tanak, sulla riva orientale dell'Eufrate. Le fonti affermano che i miliziani hanno minacciato gli operai della struttura petrolifera e i camionisti che trasportano carichi di greggio a livello locale, imponendo loro di pagare all'Isis delle tangenti sui traffici di petrolio.

©RIPRODUZIONE RISERVATA