Turchia e Regno Unito hanno siglato un accordo commerciale

Si tratta del quinto più importante accordo siglato dal Regno Unito in ambito commerciale, nato dall’uscita dall’Unione europea sancita dalla Brexit. Nei primi 11 mesi del 2020 lo scambio commerciale tra i due Paesi ha toccato quota 15,1 miliardi di dollari

Londra - Turchia e Regno Unito hanno siglato un accordo commerciale, che entrerà in vigore il 1 gennaio 2021. A darne conferma per la parte turca, la ministra del Commercio, Ruhsar Pekcan, intervenuta al termine della cerimonia.

"Oggi è un giorno storico nelle relazioni tra Turchia e Regno Unito. Si tratta del primo passo per rafforzare le nostre relazioni sulla base dei risultati raggiunti in 25 anni di Unione doganale", ha detto Pekcan, riferendosi all’accordo del 1995 sull’Unione doganale siglato tra Ankara e l’Ue. Nel ricordare i cambiamenti apportati dall’intesa, la ministra ha poi sottolineato che "prima dell’accordo di oggi il 75% dell’export turco verso il Regno Unito era soggetto a tassazione che causava perdite per circa 2,4 miliardi di dollari".

"Importatori ed esportatori opereranno a condizioni molto più vantaggiose. Il libero scambio riguarderà tutti i beni industriali e agricoli. Aspettiamo sviluppi positivi", ha aggiunto la ministra. Si tratta del quinto più importante accordo siglato dal Regno Unito in ambito commerciale, nato dall’uscita dall’Unione europea sancita dalla Brexit. Pekcan ha poi reso noto che nei primi 11 mesi del 2020 lo scambio commerciale tra i due Paesi ha toccato quota 15,1 miliardi di dollari, mentre nel 2019 la Turchia ha esportato per 11,3 miliardi di dollari, con l’import che si è attestato a 5,6 miliardi di dollari. Sempre in base a quanto elencato da Pekcan, il Regno Unito costituisce il secondo mercato in assoluto per le esportazioni turche, mentre gli investimenti compiuti da compagnie britanniche in Turchia si attestano attualmente a 11,6 miliardi di dollari.

©RIPRODUZIONE RISERVATA