Ilva: esodi e cassa per 2.300; in newco 1.500

Roma - Nella nuova Ilva di ArcelorMittal confluiranno 10 mila dipendenti del gruppo siderurgico mentre 1.500 saranno assunti da una newco gestita da Invitalia. I restanti 2.300 lavoratori resteranno in capo alla vecchia Ilva a gestione commissariale

Roma - Nella nuova Ilva di ArcelorMittal confluiranno 10 mila dipendenti del gruppo siderurgico mentre 1.500 saranno assunti da una newco gestita da Invitalia. I restanti 2.300 lavoratori resteranno in capo alla vecchia Ilva a gestione commissariale: vi sarebbero 200 milioni a valere sul decreto per le aree di crisi complessa per esodi incentivati fino a 100 mila euro e 5 anni di cassa integrazione.

È la proposta avanzata dal governo, secondo quanto trapela dal tavolo in corso al ministero dello Sviluppo economico tra il ministro Carlo Calenda, i commissari straordinari e le organizzazioni sindacali. La trattativa sta procedendo in ristretta.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Argomenti: