Nuovo Bistrot a Termini per Chef Express

Roma - Sono 80 i nuovi posti di lavoro creati dalla Chef Express, società controllata dal gruppo Cremonini, con l'apertura presso la Stazione Termini di Roma dell'Open Colonna Bistrot

Roma - Sono 80 i nuovi posti di lavoro creati dalla Chef Express, società controllata dal gruppo Cremonini, con l'apertura presso la Stazione Termini di Roma dell'Open Colonna Bistrò, il nuovo ristorante firmato dallo chef Antonello Colonna, insieme al bar gelateria a marchio Cioccolatitaliani, e lo spazio gourmet di Renzini Salumi. Gli investimenti di Chef Express su Stazione Termini non si fermano qui: «Si tratta di un grande progetto - spiega Cristian Biasoni, amministratore delegato di Chef Express - che valorizza un'area della stazione che già gestivamo con dei modelli di bar-caffetteria, e che abbiamo totalmente rilanciato. Oggi portiamo qui a Roma Termini un ristorante romano vero, della tradizione romana. Una ristorazione che mancava a Termini». L'obiettivo di Chef Express, che a Roma Termini occupa oltre 320 addetti, è di dare, con Open Colonna Bistrò, eccellenza, ma aperta a tutti: «Colonna - spiega Biasoni- è uno chef stellato, ma abbiamo costruito insieme un menu che vuole raccontare i piatti della tradizione romana a un prezzo accessibile a tutti. Quindi non ha nulla a che vedere con un ristorante stellato, è veramente un ristorante democratico nel senso che lo scontrino medio è allineato con la restante parte della ristorazione che c'è a Roma Termini però qui si può mangiare la vera cucina italiana e soprattutto romana». Lo sguardo di Chef Express è sempre rivolto al futuro e a nuovi progetti: «A Roma Termini abbiamo 17 punti vendita dedicati all'alimentare su 65 totali, quindi noi occupiamo un quarto della ristorazione nella Stazione. Abbiamo in programma nei prossimi mesi di aprire un nuovo concept bar di Panella, storica panetteria, dopo quello aperto l'anno scorso, poi abbiamo un grandissimo progetto, speculare in termini di spazi, rispetto a quello in cui siamo oggi, con il rilancio del Roadhouse che è già esistente, e un McDonald's nella parte opposta rispetto alla Terrazza, nell'altro polo» conclude Biasoni.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Argomenti: