L’inflazione turca affossa la lira e i titoli di Stato

Milano - La lira turca cede l’1,42% sul dollaro, a 6,066, mentre i titoli di Stato decennali in valuta locale balzano di 103 punti base al 18,5%.

Milano - L’impennata dell’inflazione turca, cresciuta del 24,5% a settembre, spinge al ribasso la valuta e i titoli di Stato di Ankara, per il timore che il governo e la banca centrale si siano mossi in ritardo e non stiano facendo abbastanza per frenare la corsa dei prezzi. La lira turca cede l’1,42% sul dollaro, a 6,066, mentre i titoli di Stato decennali in valuta locale balzano di 103 punti base al 18,5%. Il balzo dell’inflazione ha spinto i tassi reali della Banca Centrale turca, alzati a settembre al 24%, di fatto poco sotto lo zero.
La prossima riunione, in agenda il 25 ottobre, potrebbe essere accompagnata da nuove pressioni del mercato per un ulteriore stretta sui tassi.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Argomenti: