Rosneft rinuncia ai progetti congiunti con Nioc (Iran)

Mosca - Il gruppo russo ha cambiato idea e si appresta a lasciare l’Iran.

Mosca - La major petrolifera russa Rosneft, che pianificava di portare a termine progetti congiunti con la Compagnia petrolifera nazionale iraniana (Nioc) per il valore di 30 miliardi di dollari, ha cambiato idea e si appresta a lasciare l’Iran. Lo riporta il quotidiano economico russo Vedomosti, citando tre fonti vicine ai vertici della società. Secondo le fonti, la decisione è motivata in parte dalle sanzioni reintrodotte dagli Usa contro Teheran a novembre, ma anche a un cambio di strategia della major, intenzionata a concentrarsi sulla crescita in Russia.
Al momento, Rosneft non ha commentato le indiscrezioni. Per via delle sanzioni americane, ha già lasciato l’Iran la francese Total.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Argomenti: