Cina, export -6,6% a marzo, meglio delle attese

Roma - Le esportazioni in Cina calano del 6,6% annuale a marzo e le importazioni vanno giù dello 0,9%. Gli analisti si aspettavano una discesa del 14% dell’export

Roma - Le esportazioni in Cina calano del 6,6% annuale a marzo e le importazioni vanno giù dello 0,9%. Gli analisti si aspettavano una discesa del 14% dell’export, che tra gennaio e febbraio era calato del 17,6%. L’import era previsto in calo del 9,5%, dopo il -4% dei primi due mesi dell’anno. A marzo il surplus commerciale si è attestato a 19,9 miliardi di dollari, contro una atteso avanzo di 18,5 miliardi e dopo un deficit di sette miliardi a gennaio-febbraio. Il surplus commerciale di marzo è stato di 19,9 miliardi di dollari, contro un deficit commerciale di 7,09 miliardi di dollari nei primi due mesi del 2020: il dato è superiore alle aspettative di un surplus a quota 18,5 miliardi di dollari per il mese scorso. Il surplus come con gli Stati Uniti è stato di 15,3 miliardi di dollari, molto al di sotto del valore toccato nei primi due mesi dell’anno, a quota 25,3 miliardi di dollari.

L’effetto dell’epidemia sul commercio estero cinese era risultato evidente nei primi due mesi del 2020, quando le esportazioni crollarono del 17,2% nei dati in dollari rispetto al periodo gennaio-febbraio 2019, mentre le importazioni segnarono una contrazione del 9,5%.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Argomenti: