Azioni Carige, le risparmio convertibili in ordinarie

Genova - Carige avvia la conversione facoltativa delle azioni risparmio in ordinarie: i titolari potranno richiederla dal 23 novembre al 4 dicembre. La manovra è prevista dalle delibere assembleari dello maggio scorso, contro le quali gli azionisti risparmio hanno fatto ricorso contestando che si determini la fine della loro categoria (la causa è in corso)

di Gil. F.

Genova - Carige avvia la conversione facoltativa delle azioni risparmio in ordinarie: i titolari potranno richiederla dal 23 novembre al 4 dicembre. La manovra è prevista dalle delibere assembleari dello maggio scorso, contro le quali gli azionisti risparmio hanno fatto ricorso contestando che si determini la fine della loro categoria (la causa è in corso).

La banca comunica che i titolari di azioni risparmio potranno chiedere la conversione in azioni ordinarie secondo un rapporto di conversione di 20.500 azioni ordinarie di nuova emissione per ogni azione risparmio che sarà portata in conversione. Dal 14 dicembre sarà inoltre efficace l’operazione di raggruppamento delle azioni ordinarie e delle risparmio (se e nella misura in cui residuino azioni di risparmio non portate in adesione alla conversione facoltativa), nel rapporto di una nuova azione ordinaria, con godimento regolare, ogni 1.000 azioni ordinarie esistenti e una nuova azione di risparmio ogni mille azioni di risparmio esistenti. Le azioni ordinarie emesse a fronte della conversione saranno disponibili il 7 dicembre.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Argomenti: