Sace garantisce 210 milioni ad Ansaldo

Roma - Sace,il gruppo assicurativo-finanziario che sostiene la crescita e la competitività delle aziende italiane, garantirà 210 milioni di euro a sostegno della commessa assegnata ad Ansaldo Energia dalla Egyptian Electricity Holding Company (Eehc) per i lavori di ampliamento della centrale elettrica 6 Ottobre

Roma - Sace, il gruppo assicurativo-finanziario che sostiene la crescita e la competitività delle aziende italiane, garantirà 210 milioni di euro a sostegno della commessa assegnata ad Ansaldo Energia dalla Egyptian Electricity Holding Company (Eehc) per i lavori di ampliamento della centrale elettrica 6 Ottobre, nei pressi del Cairo (distretto di Giza). Lo ha reso noto la stessa Sace nel corso del Business Council Italo-Egiziano che si è tenuto oggi a Roma nell’ambito della visita del presidente egiziano Abdel Fattah El Sisi. Il finanziamento, della durata di 13 anni, è interamente assicurato dal gruppo assicurativo e sarà erogato da un pool di banche guidato da Hsbc.

Nell’ambito del progetto, Eehc ha affidato ad Ansaldo Energia la progettazione, la realizzazione e l’avviamento di una nuova centrale elettrica a ciclo aperto da 600Mw, che consentirà di raddoppiare la capacità di generazione di energia del sito 6 Ottobre.

Sempre a margine del Business Council, Sace sigla poi un accordo di collaborazione con il governo egiziano destinato a dare nuovo slancio alle opportunità d’investimento e interscambio tra i due Paesi.

L’intesa è stata firmata dal vice ministro dello Sviluppo economico, Carlo Calenda, e dal ministro egiziano degli Investimenti, Asharaf Salman. L’intesa pone le basi per una cooperazione di medio-lungo termine tra i due Paesi per sostenere la realizzazione di transazioni e progetti dove le imprese italiane possono offrire expertise e forniture di elevata qualità: infrastrutture, energia elettrica e da fonti rinnovabili, agroindustria, sistemi di irrigazione e trattamento dell’acqua. «C’è una naturale convergenza tra quello che l’Italia ha da offrire e quello che l’Egitto domanda per consolidare la ripresa», commenta Alessandro Castellano, amministratore delegato di Sace. In Egitto, il gruppo assicurativo-finanziario conta su un portafoglio di impegni assicurati pari a circa 480 milioni di euro, concentrati prevalentemente nei settori dell’energia, petrolchimico e tecnologie industriali, e sta lavorando a nuovi progetti per un valore complessivo di 1 miliardo di euro.

Complessivamente, Sace in Egitto ha un portafoglio di transazioni assicurate pari a circa 480 milioni di euro e sta lavorando a nuovi progetti per un valore complessivo di un miliardo di euro.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Argomenti: