Hera-Ascopiave, nasce il colosso del Nord-Est

Milano - È oggi il grande giorno per la maxi partnership Hera-Ascopiave, che creerà un operatore leader nel Nord Est. In queste ore, a Bologna si stanno apponendo le firme definitive all'intesa vincolante raggiunta la scorsa estate dopo la lunga gara, indetta dalla veneta Ascopiave, che aveva visto la partecipazione delle principali multiutility

Milano - È oggi il grande giorno per la maxi partnership Hera-Ascopiave, che creerà un operatore leader nel Nord Est. In queste ore, secondo quanto risulta a Radiocor, a Bologna si stanno apponendo le firme definitive all'intesa vincolante raggiunta la scorsa estate dopo la lunga gara, indetta dalla veneta Ascopiave, che aveva visto la partecipazione delle principali multiutility italiane.

 La chiusura dell'operazione sancisce una maxi partnership commerciale, attraverso la joint venture EstEnergy (controllata da Hera e partecipata da Ascopiave), da oltre un milione di clienti con un valore complessivo della nuova realtà di oltre 860 milioni e un margine operativo lordo di 69 milioni di euro: cosa che farà superare al gruppo bolognese i tre milioni di clienti nel settore dell'energia.

Ascopiave, dal canto suo, crescerà nella distribuzione gas di 188 punti di raccolta, diventando il primo operatore nel Nord-Est con 775 contatori gestiti e un Ebitda aggiunto di 15,9 milioni. Dopo il passaggo di oggi il mercato rivolge le attenzioni su altre realtà del Nord Est che devono prendere scelte decisive per il proprio futuro, a partire da Agsm Verona e Aim Vicenza, chiamate a individuare un partner strategico per il futuro. A2A sta guardando il dossier ma anche Hera e Alperia si sono mostrate decisamente interessate.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Argomenti: