Tap, consegnato il primo miliardo di metri cubi in Europa

Bari - Dopo l'avvio delle prime forniture di gas dall'Azerbaijan a fine dicembre 2020, i volumi di gas in arrivo in Europa attraverso il gasdotto Trans Adriatic Pipeline hanno raggiunto il primo miliardo di metri cubi

Bari - Dopo l'avvio delle prime forniture di gas dall'Azerbaijan a fine dicembre 2020, i volumi di gas in arrivo in Europa attraverso il gasdotto Trans Adriatic Pipeline hanno raggiunto il primo miliardo di metri cubi, registrati in questi giorni nel punto di interconnessione di Kipoi, dove il Tap si connette al gasdotto Trans Anatolian Pipeline (Tanap) al confine tra Grecia e Turchia.

Così fanno sapere dalla società, spiegando che il gasdotto ha la capacità di trasportare circa 10 miliardi di metri cubi annui, raggiungendo numerosi mercati di destinazione in Europa, e che è stato progettato per una potenziale espansione della propria capacità fino a 20 miliardi di metri cubi annui: «Con un miliardo di metri cubi di gas trasportato in piena sicurezza, la nostra infrastruttura continua a rafforzare la diversificazione e la sicurezza di numerosi mercati europei - dichiara Luca Schieppati, direttore generale del Tap -. I volumi di gas consegnati dal gasdotto rivestono un ruolo chiave nel garantire all'Unione europea una nuova fonte di energia sicura, affidabile e competitiva, contribuendo allo stesso tempo al percorso di transizione energetica del continente». Per Marija Savova, responsabile commerciale del Tap, «la consegna del primo miliardo di metri cubi di gas aumenta la competitività e conferma l'affidabilità di tap e a luglio di quest'anno, daremo avvio alla fase di offerta vincolante del test di mercato per la potenziale espansione della capacità del gasdotto.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Argomenti: