Ilva, ArcelorMittal dovrà dismettere alcuni siti a Liegi

Bruxelles - Lo ha annunciato il direttore generale del gigante dell’acciaio Manfred Van Vlierberghe ai sindacati belgi.

Bruxelles - ArcelorMittal dovrà dismettere alcuni dei siti di produzione di Liegi, in Belgio, per potere ottenere il via libera dell’Antitrust Ue all’operazione di acquisto dell’Ilva. Lo ha annunciato il direttore generale del gigante dell’acciaio Manfred Van Vlierberghe ai sindacati belgi. A essere coinvolte dalle dismissioni, non tutto il sito vallone ma solo alcune delle linee di produzione, in particolare i siti di pittura e di Eurogal di Ramet e le linee di galvanizzazione 4 e 5 a Flèmalle. La decisione finale su quali parti della produzione verranno cedute - per evitare un monopolio a livello Ue - verrà presa a maggio. La Commissione Ue, per dare l’ok all’operazione Ilva, ha chiesto anche l’uscita del Gruppo Marcegaglia, la cui presidente Emma Marcegaglia ha annunciato ieri che manterrà però il contratto strategico di acquisto della materia prima a lungo termine.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Argomenti: