Assolombarda: “La nuova diga di Genova farà crescere anche Milano”

In occasione dell’assemblea dell’Associazione, il presidente Spada ha ricordato che “uno degli elementi che hanno fatto la fortuna di Milano (...) è la sua collocazione geografica: Milano è un crocevia, la sua forza sono da sempre le sue connessioni con i territori vicini”

Milano – Alessandro Spada, presidente di Assolombarda, l’associazione degli industriali di Milano e delle province limitrofe, vede nella nuova diga foranea del porto di Genova, nella foto la simulazione al computer di uno dei progetti, un’occasione per la crescita di Milano.

In occasione dell’assemblea dell’Associazione, Spada ha ricordato che «uno degli elementi che hanno fatto la fortuna di Milano (...) è la sua collocazione geografica: Milano è un crocevia, la sua forza sono da sempre le sue connessioni con i territori vicini». In questo quadro, «un sistema moderno ed efficiente di infrastrutture è un elemento di competitività». Spagna ha insistito sul «capitolo infrastrutture, a cui il Pnrr dedica 62 miliardi», chiedendo che «l’attenzione da parte delle istituzioni locali sia massima, capace di guardare anche a quelle opere che si trovano lontano dai nostri territori». Di guardare non solo a Malpensa «importantissima porta del Nord Italia», ma anche alla «nuova diga foranea del porto di Genova» e «all’avanzamento della Torino-Lione e del nuovo tunnel del Brennero».

©RIPRODUZIONE RISERVATA