Materiali compositi, accordo Rina-Bercella

Varano - Da una parte Bercella, società di riferimento nella progettazione e produzione di componenti e strutture in materiali compositi; dall’altra Rina, azienda multinazionale di ispezione, certificazione e consulenza ingegneristica, leader nel settore strategico dei materiali

Varano - Da una parte Bercella, società di riferimento nella progettazione e produzione di componenti e strutture in materiali compositi per i settori aerospazio, difesa, competizioni motoristiche, auto, nautica e ferroviario; dall’altra Rina, azienda multinazionale di ispezione, certificazione e consulenza ingegneristica, leader nel settore strategico dei materiali e delle tecnologie innovative per la loro progettazione, produzione e impiego. Queste due realtà, rappresentanti ciascuna l’eccellenza italiana nel campo dell’innovazione e dei servizi connessi al crescente utilizzo dei materiali compositi in sempre più settori, costituiscono ora una accordo che le identifica come un unicum per quanto riguarda lo sviluppo di soluzioni integrate multi-materiali qualificate, con prevalente applicazione in mercati a alto valore aggiunto come spazio, difesa, aeronautica, emergia e marittimo.

Con questa partnership, le due aziende vogliono rafforzare inoltre la propria posizione nel mercato globale, unendo le proprie competenze sui materiali compositi e sulla produzione additiva in generale sui materiali per applicazioni critiche in contesti d’avanguardia come la transizione energetica, lo sviluppo dell’economia circolare nel mondo dei compositi, e la decarbonizzazione in generale. I servizi erogati congiuntamente derivano dalla continua e costante ricerca tecnologica, finalizzata allo svolgimento di studi di Fattibilità e alle conseguenti fasi di progettazione e collaudo (chimico, fisico e meccanico) fino a giungere alla qualifica dei prodotti e al loro effettivo utilizzo. Bercella concorre a questi risultati con l’esperienza maturata nella progettazione e lavorazione dei materiali compositi, potendo sfruttare anche tecnologie interne come quelle presenti nel laboratorio di collaudo dei materiali, nel quale vengono svolti test di laboratorio per lo studio e la qualifica dei materiali che vengono poi utilizzati per la prototipazione e per la produzione di componenti in piccola, media e grande scala.

Per Franco Bercella, presidente di Bercella, «siamo onorati che una delle società italiane più storiche abbia scelto Bercella per entrare nel mondo dei compositi con soluzioni End-to-End, portandoli nel vivo della transizione energetica, un tema appassionante e di ampio respiro per i prossimi dieci anni. Metteremo tutte le nostre competenze e la nostra passione per sviluppare insieme nuovi servizi, materiali, e tecnologie che garantiscano non solo applicazioni più sostenibili, ma che consentono di aumentare la sostenibilità del processo produttivo stesso». Secondo Guido Chiappa, vicepresidente esecutivo del Rina, «partnership come questa sono indispensabili per raggiungere gli obiettivi di decarbonizzazione che settori strategici come l’aerospazio, la difesa e l’energia si sono prefissati. Insieme alle soluzioni End-to-End, la transizione energetica figura tra i pilastri della strategia del Rina e della nostra consociata Csm ( Centro sviluppo materiali). Forti di questo e grazie alle nostre conoscenze tecniche in ambito dei materiali e all’esperienza di Bercella, potremo mettere le nostre competenze a sistema in nome di una industria che sia sempre più sostenibile».

Il Rina fornisce un’ampia gamma di servizi nei settori energia e mobilità, marine, certificazione, immobiliare, infrastrutture e industria. Con ricavi netti al 2020 pari a 495 milioni di euro, oltre 4.000 risorse e 200 uffici in 70 Paesi nel mondo, il Rina partecipa alle principali organizzazioni internazionali, contribuendo da sempre allo sviluppo di nuovi standard normativi. Bercella è un’azienda italiana dinamica e innovativa che da 25 anni elabora la progettazione e l’ingegnerizzazione di soluzioni all’avanguardia in materiali compositi avanzati e leghe leggere. La società è specializzata in strutture sofisticate di grandi dimensioni, in grado di fornire a industrie avanzate sistemi su misura attraverso un servizio a 360 gradi: dalla progettazione iniziale allo sviluppo ingegneristico fino alla pruduzione industriale avanzata, il tutto integrato verticalmente e in proprio, per soluzioni chiavi in mano che migliorano l’efficienza, il controllo dei processi e dei costi.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Argomenti: