Gruppo IB e Crystal Pool, accordo sulla sicurezza

"Grazie all’adozione di questo sistema, Crystal Pool, attraverso il suo ufficio centrale di coordinamento e le singole unità operative, sarà in grado di gestire ogni tipo di documentazione a livello di flotta"

Genova - Una ulteriore evoluzione nella “cultura della sicurezza”. Questo - si legge in una nota - è l’obiettivo all’origine della scelta compiuta dalla società genovese di ship-management Crystal Pool (parte del gruppo Rimorchiatori Riuniti) di dotare tutta la sua flotta della soluzione InfoSHIP Quality Management progettata e realizzata dal Gruppo IB.

"Grazie all’adozione di questo sistema, Crystal Pool, attraverso il suo ufficio centrale di coordinamento e le singole unità operative, sarà in grado di gestire ogni tipo di documentazione a livello di flotta – dalle certificazioni di ogni singola nave, alle checklist e form previsti in base alla tipologia del carico trasportato – mantenendo alto il livello di conformità della compagnia in relazione alle normative vigenti in materia sicurezza e qualità dettate dalle autorità marittime. Obiettivo principe del progetto è quello di creare una “safety culture” interna alla società, attraverso l’analisi e reportistica di situazioni di non conformità (incidenti, sinistri, rischi), costruendo così un processo continuo di indagine delle cause degli accadimenti, per porsi nella condizione di anticipare senza stress situazioni potenzialmente critiche per l’operatività e sicurezza della nave, liberando al tempo stesso l’equipaggio dall’onere di gestire manualmente procedure delicate e onerose".

"La Quality Management Solution di IB rende possibile una pianificazione altrimenti irrealizzabile, anche nella chiave della customers satisfaction". “Il nostro traguardo si colloca – sottolinea un portavoce di Crystal Pool – ben al di sopra rispetto agli standard e alle best practices in tema di Health, Safety, Environment e Quality Ship Management e proprio per questo motivo nel nostro gruppo riveste un’importanza strategica la formazione continua sia del personale di bordo sia dello staff di terra, formazione che si concretizza in corsi e seminari finalizzati a innalzare il livello di sensibilità e di consapevolezza circa l’importanza di questi fattori”.

©RIPRODUZIONE RISERVATA